Ricard Camarena

crediti: Brambilla - Serrani

crediti: Brambilla - Serrani

Ricard Camarena Restaurant

Bomba Gens Centre d’Art
avenida de Burjassot, 54
Valencia
Spagna
T. +34.963.355418

LEGGI LA SCHEDA

Classe 1974, Ricard Camarena è nato e cresciuto a Barx, un piccolo paese di montagna a un’ora di auto da Valencia, la città che gli regalerà la gloria. Ma, ci ha raccontato lui stesso, occorrerà attendere il 2009 perché si stabilisca nella vivace e rilassata città di mare. Prima, si era fatto notare con l’Arrop di Gandia, new entry dell’anno 2006 secondo quelli di Madrid Fusión.

«Chi ha avuto la fortuna di seguire la traiettoria di Camarena fin dai suoi inizi», scrive per noi il critico spagnolo Josè Carlos Capel, «quando cominciò a innovare il ricettario popolare valenciano, conosce bene la sua solidità di cuoco, il suo impegno, la sua coerenza, il suo talento. Perché sono pochi i cuochi al mondo capaci di crearsi un mondo culinario proprio, dai sapori differenti, supportato da codici e registri propri, con piatti che non somigliano a quelli di nessun altro». La stella Michelin si posa subito sull’Arrop di Valencia.

Ma è tempo di pensare in grande: nel 2012 il ragazzo chiude l’Arrop e, a luglio, apre il Ricard Camarena nel quartiere di Ruzafa. Tre mesi dopo è già stella, di nuovo, praticamente un record. «E’ da qui», torniamo a citare Capel, «che il ragazzo si erge a paladino della nuova avanguardia spagnola, assieme a David Muñoz, Andoni Luis Aduriz, Ángel León, Josean Alija, Paco Morales e pochi altri. Tutti interpreti del nuovo paradigma culinario, lontani dai sentieri bulliniani». Dal giugno 2017, il trasloco al Bomba Gens Centre d’Art.

«La cucina di Camarena è, senza sembrarlo, tremendamente tecnica. Siede su un repertorio dallo sfondo complesso che, tradotto in creme, brodi, infusioni, marinature o condimenti, diventa esso stesso il nesso di unione degli ingredienti. Tutti piatti che si compongono di 10/12 elaborazioni al massimo, ma che al tempo stesso appaiono semplici». Tutti schemi che moltiplica dietro a numerose altre insegne, tutte a Valencia: il Canalla Bistro (proposta eclettica); il Central Bar nel Mercado Central di Valencia, (bar a km zero), il Ricard Camarena Colón (spazio eventi); Habitual (comfort food mediterraneo) e il Ricard Camarena Lab, (centro sperimentale e di formazione gastronomica).

Ha partecipato a

Identità Milano


a cura di

Gabriele Zanatta

classe 1973, laurea in Filosofia, giornalista freelance, coordina i contenuti della Guida ai Ristoranti di Identità Golose dalla prima edizione (2007), collabora con varie testate e tiene lezioni di gastronomia presso diversi istituti e università. twitter @gabrielezanatt