Ruben Gonzįlez e David Gil

elBarri

elBarri è il nome di un gruppo di sei ristoranti a Barcellona
t: +34.606.225545

Dietro al “caso” elBarri, il gruppo di ristoranti di proprietà di Albert e Ferran Adrià - con i fratelli Iglesias - ci sono pure loro. Sono (anche) David Gil e Ruben González, insomma, a determinare le sorti di quel gruppo di locali di cucina contemporanea, multiforme e multietnica, che rappresenta oggi la concretizzazione del patrimonio di conoscenze e creatività erede dell’epopea de El Bulli.  

David (nella foto, a destra) nasce a Vic nel 1990. A 14 anni inizia a mostrare interesse per la cucina, così decide di lavorare nei fine settimana nel ristorante del suo paese. Inizia la sua esperienza professionale nell'alta cucina un biennio più tardi, nel ristorante di Nandu Jubany. Incrocia Albert Adrià nel 2012: diventa suo aiuto pasticciere, ma rapidamente sorprende Albert con le sue inquietudini, la voglia di imparare e innovare: negli ultimi anni ha aiutato nella concettualizzazione della linea Natura per i torroni della casa, Torrons Vicens. E’ inoltre responsabile di pasticceria dei ristoranti di elBarri a Barcellona, Heart Ibiza e 50 Days by Albert Adrià, ristorante pop up a Londra (dal 12 febbraio al 9 aprile). Ha realizzato stage in ristoranti come Le Calandre, Michel Bras o Mugaritz.

Ruben González nasce invece a Pamplona nel 1989. Da subito mostra interesse per la cucina, e dopo aver concluso i suoi studi all’alberghiero, lavora come cuoco in ristoranti come Abac a Barcellona, due stelle, o Finisterre in Costa Rica, dove diventa capocucina. Al Tickets di Adrià, nella capitale catalana, arriva nel 2012 e passa da responsabile di produzione a chef de partie, fino alla posizione di sous chef, che esercita ancora oggi, insieme a quella di chef creativo.

Ha partecipato a

Identitą Milano


a cura di

Carlo Passera

classe 1974, giornalista professionista dal 1999, ossia un millennio fa, si è a lungo occupato soprattutto di politica e nel tempo libero di cibo. Ora fa esattamente l'opposto ed è assai contento così. Appena può, si butta sui viaggi e sulla buona tavola. Caporedattore di identitagolose.it