Giuseppe Iannotti, mr. 111

Il suo Kresios a Telese Terme è tra le poche nuove entrate nella classifica del meglio d'Europa di Opinionated About Dining

07-05-2018

Giuseppe Iannotti, chef e patron del ristorante Kresios, a Telese Terme (Benevento)

Centoundici. Il numero 111 ha più di una proprietà matematica: è un numero semiprimo visto che è il prodotto dei numeri primi 3 e 37; è un numero perfetto totiente; è la costante del più piccolo quadrato magico usando soli numeri primi e 1; è il numero 7 scritto in codice binario; è un numero fortunato; è un numero intero privo di quadrati; è un numero congruente ed infine è un numero malvagio (cit. Wikipedia).

Centoundici è anche la posizione conquistata da Giuseppe Iannotti, chef stellato del ristorante Kresios di Telese Terme, in provincia di Benevento, nella classifica stilata dal sito Opinionated About Dining dell'americano Steve Plotnicki, che elenca i 100 migliori ristoranti europei.  

Basata su centinaia di migliaia di recensioni, la classifica del celebre sito per gourmet e appassionati di gastronomia, fra i più influenti del mondo, viene redatta secondo l’unico criterio seguito dal sito: le preferenze espresse dagli utenti della community.

E non è un caso se Iannotti è stato l’unico chef italiano tra i 13 della “New to the list”, cioè i ristoranti entrati per la prima volta nella Top 100+ European Restaurants, perché al Kresios non ci capiti per sbaglio ma ci devi volere andare - il Sannio è un territorio poco conosciuto, fuori dai classici circuiti turistici - e lo devi cercare perché qui siamo oltre i confini geografici delle rotte gourmet.

Gelato di piselli e i calamaretti fritti

Gelato di piselli e i calamaretti fritti

Parmigiana di melanzane

Parmigiana di melanzane

Chi lo conosce e frequenta dai suoi esordi, da prima che fosse premiato come giovane chef dell’anno dall’Espresso (2013) e dalla stella Michelin (2014), sa che Kresios è molto più che un ristorante perché lo chef Iannotti, curioso per natura e silenzioso osservatore del mondo che lo circonda e in cui lavora, propone un format di alta matrice contemporanea, rendendo innovativo qualsiasi concetto gastronomico con l’obiettivo di far vivere al cliente un’esperienza enogastronomica ‘diversa’ per approccio, sostanza, contenuto, sapore ed empatia. Scopriamo come.

Due menu, Mr. Pink e Mr. White, e due lunghezze diverse per circa 70 piatti totali (con 600 ingredienti diversi quasi mai ripetuti). Si sceglie la dimensione, ma non i piatti selezionati invece dallo chef che, in armonia con il commensale, propone quelli che secondo lui sono i più adatti alla persona che ha davanti.

Impepata di percebes

Impepata di percebes

Cuore di lattuga e maionese di acciuga

Cuore di lattuga e maionese di acciuga

Un salto nel vuoto che vuole garantire al cliente un percorso esperienziale mai uguale e senza regole, un’iperbole infinita di sapore, tecnica, tradizione, innovazione, gioco e follia anche grazie ad “Alfredino”, alias Alfredo Buonanno, giovane maître del Kresios, che non sbaglia un colpo, e al team di sala a cucina, discreto e mai sopra le righe.

Con i suoi contrasti tra il vecchio e il nuovo, con il cuore nelle origini e nella tradizione e la testa nel mondo, propone, caparbio, un percorso gustativo tutto suo, un su e giù di armonia e contrasti, un sottosopra di sapori diversi e inaspettati, un intercalare di vegetali, carne e pesce. E poi i primi in fondo, prima del dessert.

Rognoni di coniglio e tè verde matcha

Rognoni di coniglio e tè verde matcha

Assaggi esplosivi che ti travolgono, sconvolgono e rassicurano per quasi 3 ore, quando, alla fine, vorresti ricominciare con tutte le 35/39 degustazioni. Per andare oltre lo stupore e concentrarti sull’essenza di ognuno, scovando quell’ordine inverso che fa di Iannotti un grande chef modernista, che presto aprirà il LAB, la stanza segreta spalancata al mondo in cui fare ricerca e scambiare idee su base internazionale. 

Abbuoti, patate e aceto di mele

Abbuoti, patate e aceto di mele

I piatti assaggiati
Insalata 29-4
Brodo di maialino e la gola di baccalà
Parmigiana di melanzane
Ricci e ceci
Gelato di piselli e i calamaretti fritti
Le lingue di oca
Impepata di percebes
Cuore di lattuga e maionese di acciuga
Cannolicchi in salsa verde
Pomodoro
Scorfano
Trippa
Rognoni di coniglio e tè verde matcha
Bao di maiale, Wakame, ketchup e mostarda
Ostrica, ponzu e daikon
Abalone crudo e cotto
Polpo crudo e cetriolo
Wagyu e cipolla
Abbuoti, patate e aceto di mele
Un italiano in Cina
Spaghetto allo scoglio
Pastina al formaggino
Cartellata, marmellata e foie gras
Neve e mosto cotto
Ananas, cioccolato e Strega
Oliva di cioccolato, canelè alla Melaannurca, machi alla menta
Baciami
Krapfen alla cannella e crema di nocciola

Baciami

Baciami

Abbinati a 
Tè verde profumato agli agrumi e alo zenzero
Perrieres 2016 – Arnaud Lambert
Pinot Meunier – Josè Mchel e Fils
33/33/33 2013 - Vallisassoli

Kresios
via San Giovanni, 59
Telese Terme (Benevento)
+39.0824.940723
 info@kresios.com
Chiuso domenica sera e l'intero lunedì
Menu degustazione 90 e 130 euro


Rubriche

Dall'Italia

Recensioni, segnalazioni e tendenze dal Buonpaese, firmate da tutti gli autori legati a Identità Golose