I ristoranti dell'estate: Marche

Da oggi i migliori locali "estivi" d'Italia nelle recensioni degli esperti di Identità Golose. Si parte con Cedroni, Uliassi & C.

10-07-2017

Quelli di Mauro Uliassi e Moreno Cedroni sono i due volti più celebri dell'alta ristorazione marchigiana

Da oggi su Identità Golose tutti i migliori ristoranti d'Italia nei luoghi di villeggiatura. Iniziamo con le Marche.
 

EMILIO (+39 0734 640365via A. Girardi 1, Casabianca di Fermo, ristoranteemilio.it)
Dal 1963 la famiglia Bei viaggia piano e va lontano. Soprattutto dai riflettori mediatici. Eppure gli ingredienti per raccontare una bella esperienza gastronomica ci sono tutti: l'ubicazione lungo la celebrata costa marchigiana; la gestione affidabile affidata ai 3 fratelli affiancati dalle mogli; l'atmosfera, complici gli arredi, elegantemente casalinga; e poi la cucina solida di Danilo che ha superato da qualche anno i 40 ma ha conservato la curiosità dei più giovani e rampanti colleghi e la applica con rispetto e solidità: discreto e riservato, preferisce lasciar parlare i piatti e chi li assaggia. Leggi qui l'intera recensione firmata Massimo Di Cintio.
 

MARCHESE DEL GRILLO (+39 0732 625690località Rocchetta Bassa 73, Fabriano, Ancona, marchesedelgrillo.com)
Serena D'Alesio è una giovane donna che ha fatto della sua irrequietezza il suo valore, perchè capace di trasformarla in energia positiva. Le esperienze degli ultimi anni - la nascita del figlio, lo studio di nuove tecniche e prodotti, la definitiva responsabilità della cucina del ristorante di famiglia - l'hanno maturata, ma non hanno minato la sua spontaneità. Con il suo opposto, il serafico fratello Mario - bravissimo sommelier, degustatore e autore di una carta dei vini davvero intelligente e invitante - forma una coppia formidabile, decisa a dare una rinnovata identità a questa affascinante struttura che ha i suoi bei quarti di storia e che ospita l'attività di famiglia da ben 25 anni. Leggi qui l'intera recensione firmata Massimo Di Cintio.

Errico Recanati

Errico Recanati

ANDREINA (+39 071 970124via Buffolareccia 14, Loreto, Ancona, ristoranteandreina.it)
Se è vero che l'evolversi dell'alta ristorazione italiana poggia storicamente sulla famiglia, le ragioni alla base del successo di Andreina sono almeno due. Due, infatti, le famiglie che hanno reso e rendono grande questa accogliente casa marchigiana, e l'ultima venuta non ha sostituito quella già presente, ma ci si è appoggiata sopra come uno strato nuovo. Errico Recanati rappresenta la terza generazione alla guida del locale, e senza mancare di rispetto alla storia che soffonde questi muri dall'aria semplice e calda, ha saputo innestarci nuove idee maturate tanto dai viaggi quanto dal confronto con la moglie/complice Ramona Ragaini, che si destreggia candidamente in sala e nel gestire la cantina. Leggi qui l'intera recensione firmata Valeria Carbone.
 

MADONNINA DEL PESCATORE (+39 071 698267via Lungomare Italia 11, Marzocca di Senigallia, Ancona, morenocedroni.it)
Doppiata alla grande la meta dei 30 anni di attività - nel 2014 - e dopo anni di "rincorsa" tra l'apertura quasi continua del ristorante e costanti novità imprenditoriali e gastronomiche, Moreno Cedroni sembra aver fatto un lieve cambio di marcia. Ma non è affatto un segnale di stanchezza, anzi; non si può certo dire che abbia frenato, e lo dimostrano i tanti piatti nuovi e buonissimi che compaiono sul menu dove ogni portata è preceduta dall'anno di creazione. Leggi qui l'intera recensione firmata Luciana Squadrilli.
 

Michele Biagiola a Identità Milano 2015

Michele Biagiola a Identità Milano 2015

SIGNORE TE NE RINGRAZI (+39 0733 222273via Bruscantini 1, Montecosaro, Macerata, www.signoreteneringrazi.it)
Michele Biagiola ha aperto nel centro storico di Montecosaro, uno tra i borghi più belli d'Italia, il suo nuovo ristorante. Il locale ospitava già una struttura analoga, tuttavia oggi è ristrutturato e, seppur con un'acustica non perfetta, l'atmosfera è allietata da una cucina a vista a lato di un salone principale con mattoni a vista oltre una terrazza, affacciata sui Sibillini, davvero emozionante. Una sosta ideale per i buongustai. Leggi qui l'intera recensione firmata Cinzia Benzi.
 

NOSTRANO (+39 0721 639813piazzale della Libertà 7, Pesaro, nostranoristorante.it)
Ci sono sogni che si realizzano e, perché no, in riva al mare e al fianco della propria compagna di vita. Non è una chimera, ma la realtà e la fortuna di uno chef, Stefano Ciotti, che ha lungamente lavorato alla corte altrui e, ora, tiene le redini di un ristorante improntato su una cucina di territorio, che strizza l'occhio sia alla Romagna sia alle Marche. Per questi e molti più motivi, che vorremmo scopriste andando da Nostrano, lo consideriamo un luogo dove la tradizione si racconta nei prodotti, nelle tecniche di cottura ma anche nella genuinità di persone che sanno accogliere il cliente e farlo sentire a casa. Leggi qui l'intera recensione firmata Claudia Orlandi.
 

Damiani e Rossi

Damiani e Rossi

DAMIANI E ROSSI (+39 0734 674401lungomare Gramsci, Porto San Giorgio, Fermo, damianierossi.it)
Quello di Aurelio Damiani è un nome che ha fatto la storia della ristorazione marchigiana. Tra i primi a credere in un rinnovamento della cucina locale, nell'alleggerimento delle cotture, nei contrasti arditi e nella professionalità della figura del cuoco, ieri come oggi esprime con innato talento la sua idea di cucina. Dopo avere provate (e servite) «di cotte e di crude», aver sperimentato le tecniche di cottura e gli stili più in voga, ora la sua cucina è fondata sull'assoluta semplicità e sul rispetto dei prodotti che impiega. Leggi qui l'intera recensione firmata Laura Dipietrantonio.
 

IL CLANDESTINO (+39 071 801422Baia di Portonovo, Portonovo, Ancona, morenocedroni.it)
«Anche l'occhio vuole la sua parte»: il Clandestino è un luogo da sogno a ridosso della riva che costeggia le bellissime spiagge del Conero. Da ex-palafitta gourmet, dal fascino selvaggio e incontaminato, ora questo locale dalle vibrazioni magiche, si veste come un elegante "chalet" di mare, che ha saputo rimettersi in sesto alla grande dopo i danni provocati da insurrezioni atmosferiche. Spiaggiati in quest'angolo di paradiso, a qualsiasi ora del giorno, si gode di un clima candido e sospeso nel tempo: riveriti da uno staff esperto capitanato dallo scoppiettante Massimo Franzin. La vera anima culinaria del locale però, quella ricamata in anni di successi dall'eclettico chef-Peter Pan Moreno Cedroni, si accende nel momento più suggestivo dell'offerta del Clandestino: la cena. Leggi qui l'intera recensione firmata Lorenzo Sandano.
 

Sabrina Tuzi a Identità Expo insieme a Eleonora Cozzella

Sabrina Tuzi a Identità Expo insieme a Eleonora Cozzella

DEGUSTERIA DEL GIGANTE (+39 0735 588644via degli Anelli 19, San Benedetto del Tronto, Ascoli Piceno)
Sigismondo Gaetani ha compiuto 15 anni di un percorso appassionato e sempre più competente nella ricerca di prodotti e produttori locali che seleziona con attenzione quasi esagerata. Tanto bendidio doveva pur trovare una degna applicazione e così 7 anni fa il determinante incontro con Sabrina Tuzi che, seppur giovanissima, forte dell'esperienza in Messer Chichibio, bel nome storico di questa città, e da uno stage con Niko Romito, arricchita dai corsi con Italo Bassi e con Loretta FanellaLeggi qui l'intera recensione firmata Massimo Di Cintio.
 

ULIASSI (+39 071 65463banchina di Levante 6, Senigallia, Ancona, uliassi.it)
Se pensate di andare da Uliassi e di scegliere il menu dei classici pensando di trovare le buonissime cose di qualche anno fa, sbagliate di grosso. A dire il vero i piatti sono gli stessi, ma quasi tutti hanno un nuovo tocco gentile e spesso impercettibile che, inevitabilmente, contribuisce a proiettarli nuovamente verso il futuro. Così la Triglia croccante, l’omaggio al Rimini Fest, la Ricciola alla puttanesca, le Seppie arrostite sporche, la Rana pescatrice in porchetta e Tutte le consistenze della nocciola. Leggi qui l'intera recensione firmata Massimo Di Cintio.


Rubriche

Dall'Italia

Recensioni, segnalazioni e tendenze dal Buonpaese, firmate da tutti gli autori legati a Identità Golose