Prugne della California, un concentrato di salute

Questo prelibato frutto Ŕ ideale in cucina: vi raccontiamo tutte le sue proprietÓ benefiche. E poi una fresca ricetta...

14-06-2017

Le caratteristiche nutrizionali delle prugne della California sono simili a quelle delle susine fresche, con il vantaggio di avere un’estesa vita commerciale, di essere disponibili nell’arco di tutto l’anno e facilissime da conservare

Oltre a una qualità straordinaria e a un gusto eccellente, le prugne – la cui dolcezza conquistò i nostri avi tanto da essere citate da Petronio fra le golosità del banchetto di Trimalcione - vantano numerose proprietà benefiche grazie all’alto contenuto di rame, potassio, manganese e vitamine K e B6. Le caratteristiche nutrizionali delle prugne della California sono simili a quelle delle susine fresche, con il vantaggio di avere un’estesa vita commerciale, di essere disponibili nell’arco di tutto l’anno e facilissime da conservare.

Puree, concentrati, polveri e olii: comunque lo si assapori questo frutto garantisce dolcezza per il nostro benessere. Si tratta infatti di un alimento che si è guadagnato il titolo di superfood perché risponde alle necessità di tutti i professionisti culinari, rappresentando una scelta salutare da includere in qualsiasi tipo di piatto. Lo zucchero naturalmente presente nelle prugne infatti, può essere utilizzato per sostituire lo zucchero raffinato in moltissime ricette, da quelle dolci a quelle salate, come la Crostata salata preparata dallo chef Andrea Valentinetti (leggi qui).

Pane, prosciutto crudo, mozzarella e... Prugne della California

Pane, prosciutto crudo, mozzarella e... Prugne della California

Allo stesso modo, la purea di prugne della California può essere utilizzata come confettura in sostituzione della marmellata su pane o toast e può anche addolcire lo yogurt. Il mix di componenti naturalmente contenuti nelle prugne si comporta come un sostituto dei grassi: inibendo la formazione di muffa, funge da umettante e allunga la vita commerciale del prodotto rendendo le prugne un ingrediente utilizzabile in prodotti al forno, carni (la presenza di fibre e sorbitolo permette alle prugne di conservare l’umidità, reprimere la crescita di diversi patogeni, far risaltare i sapori salati, controllare lo sviluppo dell’ossidazione lipidica ed evitare il sapore di “carne riscaldata” nelle carni trattate), latticini, snack e salse (in questo caso sono un ingrediente di prima scelta per una vasta gamma di aromi, come ad esempio una salsa dolce, salata, o una marinatura).

Fresche, leggere e salutari, nel periodo estivo sono ottime da assumere al mattino come colazione, magari aggiungendole a yogurt e latte, ma anche per merenda in un fresco centrifugato rigenerante. Ecco la ricetta di un originale smoothie ideale per idratarsi, combattere la ritenzione idrica con gusto e disintossicare l’organismo con dolcezza:

CENTRIFUGATO ROSSO

Ingredienti
5 prugne della California
100 g di barbabietola
50 g di more
50 g di mirtilli
50 g di lamponi

Procedimento
Lavate accuratamente frutta e verdura sotto l’acqua corrente, private le prugne della California del nocciolo e tagliate tutto a pezzetti. A parte centrifugate le prugne della California, la barbabietola e i frutti rossi. Miscelate poi una parte di succo di barbabietola, una parte di succo di prugne e una parte di succo di frutti rossi, in parti uguali. Potete aggiungere una fogliolina di menta fresca sminuzzata o, se preferite un centrifugato più dolce, un cucchiaino di zucchero di canna.


Rubriche

Dall'Italia

Recensioni, segnalazioni e tendenze dal Buonpaese, firmate da tutti gli autori legati a Identità Golose