IdentitÓ Golose New York - Chicago 2016
Corso per Food Event Manager

Guida di IdentitÓ Golose

Settembre 2007 segna il debutto sul mercato editoriale italiano della Guida ai ristoranti d’Italia, Europa e Mondo di Identità Golose: 417 insegne recensite da 40 collaboratori che nell’arco di 6 edizioni (l’ultima nel 2013) diventano rispettivamente 663 e 119.

Il prodotto è realizzato da MAGENTAbureau, curato da Paolo Marchi, coordinato da Gabriele Zanatta e Giulia Corradetti, distribuito da Ali srl e progettato da Grafiche De-Si. Prevede caratteristiche inedite nel panorama editoriale italiano del genere: include per la prima volta recensioni di insegne (ristoranti ma anche pasticcerie, pizzerie, macellerie…) da tutto il mondo (28 paesi nell’edizione 2013), tutte firmate. Poi, non esprime voti ma un vettore che esprime il grado di tradizione/innovazione della cucina recensita.

Il format prevede, per ogni edizione, i ritratti golosi di 12 città d’Italia e del mondo raccontate da altrettanti autori, spesso collaboratori di importanti quotidiani nei rispettivi Paesi. Le prime 5 edizioni della Guida hanno ospitato firme importanti dell’editoria e del giornalismo nazionale e mondiale tra cui José Carlos CapelCarlo Petrini, Emanuela Audisio, Roberto Perrone, Oliviero Toscani, oltre a illustri chef come Ferran e Albert Adrià, Alain Ducasse, Gaston Acurio.

Corso di pasticceria professionale

con la direzione scientifica di Loretta Fanella

L'inizio del corso è previsto da martedì 15 settembre.
Con Loretta Fanella, Luca De Santi, Ilaria Di Marzio e Lola Torres
 

Leggi tutto

La Guida 2016 Ŕ online!

Leggi tutto

PerchÚ BerberŔ sbarca a Milano

Matteo Aloe ci spiega tutto sul suo nuovo locale, che aprirÓ i battenti in ottobre in zona Isola

Matteo Aloe (nella foto di Francesca Sara Cauli) racconta a Identità Golose l'apertura del suo nuovo locale, a ottobre a Milano, quinto della serie dopo quelli di Bologna, Castel Maggiore, Firenze e Torino

Matteo Aloe (nella foto di Francesca Sara Cauli) racconta a Identità Golose l'apertura del suo nuovo locale, a ottobre a Milano, quinto della serie dopo quelli di Bologna, Castel Maggiore, Firenze e Torino

Leggi | 28-07-2016 | 14:00 | Matteo Aloe | Dall'Italia

Il senso del cappero per la cozza

Nel suo nuovo risotto, Pino Cuttaia rispolvera un binomio nascosto della cucina partenopea

Il Risotto capperi e cozze di Pino Cuttaia, chef del ristorante La Madia di Licata (Agrigento), 2 stelle Michelin. Riprende un connubio della tradizione campana, le cozze scoppiate, e lo elebaora a modo suo (foto di Rossana Brancato)

Il Risotto capperi e cozze di Pino Cuttaia, chef del ristorante La Madia di Licata (Agrigento), 2 stelle Michelin. Riprende un connubio della tradizione campana, le cozze scoppiate, e lo elebaora a modo suo (foto di Rossana Brancato)

Leggi | 28-07-2016 | 06:00 | Pino Cuttaia | Ricette dĺautore

Divertirsi con gli impasti

La giovane Roberta Esposito a La Contrada di Aversa: per lei l'arte della pizza Ŕ passione

Roberta Esposito ├Ę una giovane donna della pizza ad Aversa, nel suo La┬áContrada, locale di famiglia. Racconta qui la sua storia, nell'articolo di┬áTania Mauri┬áper la newsletter┬áIdentit├á di Pizza┬á(per leggerla regolarmente,┬áiscriversi gratuitamente qui)

Roberta Esposito è una giovane "donna della pizza" ad Aversa, nel suo La Contrada, locale di famiglia. Racconta qui la sua storia, nell'articolo di Tania Mauri per la newsletter Identità di Pizza (per leggerla regolarmente, iscriversi gratuitamente qui)

Leggi | 27-07-2016 | 12:00 | Tania Mauri | Mondo pizza
Grana Padano Home
S.Pellegrino Home sopra indice
Lavazza Home
Birra Moretti Home
Petra Molino Quaglia Home
Monograno Felicetti Home
Berto's Coldline home Piazza home Caraiba Host home Carta di Milano