Cuore Napoletano, bontà nel Vicentino

Alla scoperta della pizzeria di Luca Brancati: la tradizione del forno a legna incontra la fantasia (grazie a tre impasti top)

06-01-2018

Con Tania Mauri alla scoperta della pizzeria Cuore Napoletano a Marano Vicentino

Pizzeria storica e familiare, dei fratelli Enrico, Vittorio e Giuseppe Brancati; quando è nata, nel 1970, a Marano Vicentino, era la prima del paese. All’inizio il menu era recitato a voce da Enrico (solo 9 pizze classiche: marinara, margherita, funghi, prosciutto, calzone, romana, carciofi, capricciosa e quattro stagioni), ed era arricchito da un piatto freddo e due tipi di toast.

Enrico e Luca Brancati, papà e figlio

Enrico e Luca Brancati, papà e figlio

Agli inizi degli anni ‘80 la pizzeria è diventata solo di Enrico e della moglie Mariarosa, che hanno ampliato l’offerta delle pizze, inserendo quella con le “melanzane fatte alla nostra maniera”, diventata celebre e che li contraddistingue ancora oggi. Nel 1990 c’è stata la prima storica ristrutturazione: sono sparite le panche e i tavoli dove le persone restavano in attesa di trovar posto ed è stata rinnovata completamente anche la zona bar e la sala.

Pizza con verdure di stagione al Cuore Napoletano

Pizza con verdure di stagione al Cuore Napoletano

Nello stesso anno è entrato nello staff Luca, il figlio di Enrico e Mariarosa, che oggi porta avanti il locale con estrema attenzione ai particolari: ingredienti freschi e di prima qualità, biologici e a km 0. Con lui vi è stata un’ulteriore evoluzione grazie alla sua esplorazione nel mondo pizza, da nord a sud, da est a ovest, che lo ha portato anche a frequentare l’Università della Pizza del Molino Quaglia e a sposare le loro farine.

Il pane di Cuore Napoletano

Il pane di Cuore Napoletano

Così la tradizione del forno a legna ha incontrato la fantasia e la professionalità di Luca, che propone una vasta scelta di pizze classiche e non, che seguono la stagionalità degli ingredienti per i topping. Tre impasti per tre pizze: la Contemporanea tonda, al piatto con bordo pronunciato, impasto con Petra 1 e 9, lievito madre, una lunga maturazione per più di 36 ore e un’idratazione al 70%; la Verace, dedicata al padre, dal bordo molto alto, tipo canotto, e un blend di farine Petra quali Unica e 1110, doppia lievitazione a temperatura ambiente e lievito madre; infine la Fa Crock con Petra 1, 5, e 9 e lievito madre con un idratazione all’85%, presentata ai tavoli tagliata a cubetti in sei varianti. Grande cura nella scelta degli oli extravergine di oliva dal Nord, Centro e Sud Italia, da abbinare sulla pizza.

La pizza Parmigiana scomposta

La pizza Parmigiana scomposta

Carta dei vini e di birre artigianali completano l’offerta, oltra ai panettoni, solo nel periodo natalizio e che gli sta dando grande soddisfazione, fatti, ovviamente, con la farina Petra per panettoni.
 

Pizzeria Cuore Napoletano
via Monte Pasubio 9, Marano Vicentino (Vi)
Tel. +39 0445 621202
pizzeriacuorenapoletano.it
Aperto tutti i giorni tranne il lunedì


Rubriche

Mondo pizza

Tutte le notizie sul piatto italiano più copiato e mangiato nel pianeta