I nuovi ristoranti di IdentitÓ Golose: Campania (seconda parte)

Napoli e la sua provincia, ma anche quelle di Benevento e Avellino. E Capri... Nove insegne da scoprire dalla Guida 2018

15-01-2018

Uno dei piatti del J.K. Kitchen, ristorante del J.K. Place, hotel 5 stelle lusso di Capri (Napoli)

Proseguiamo nella nostra presentazione, regione per regione, delle nuove insegne selezionate dalla Guida dei Ristoranti di Identità Golose 2018. Oggi presentiamo la seconda parte delle novità campane

IL MOERA - via delle Centurie, Avella (Avellino), +39 081 8252924
Il Moera è un ristorante con orto in cui tutto (o quasi tutto) quello che viene portato in tavola è frutto del lavoro di Francesco Fusco, che di giorno veste i panni dell’agricoltore e dell’allevatore e di sera quelli del cuoco. La sua cucina, quindi, non può che seguire il ciclo naturale della terra che coltiva insieme a suo padre. State pur certi che qui la filiera è certa e controllata: le uova, non più di 25 o 30 al giorno, sono delle galline livornesi che razzolano felici tra i campi di Avella, l’aglio orsino (di cui Francesco fa largo uso) è quello raccolto nei boschi sui Monti del Partenio e gli ortaggi, i legumi e la frutta, dagli spinaci ai fagioli zolfini, dalle melanzane alle nocciole e alle zucchine, sono dell’orto di famiglia. Leggi l'intera recensione di Lydia Capasso

J.K. KITCHEN - via provinciale Marina Grande 225, Capri (Napoli), +39 081 8384001
Perdere la bussola gastronomica sull'isola di Capri è molto facile. Riuscire a riconoscere la qualità tra gli innumerevoli locali per turisti è un'impresa ardua. Per fortuna mangiar bene nella terra cara a Tiberio si può, basta saper cercare. Il J.K. Kitchen, il ristorante del J.K. Place, hotel 5 stelle lusso, è certamente tra i luoghi da non perdere per una cena in uno degli angoli più suggestivi ed incantevoli che ci siano in Italia. Il merito è tutto di Eduardo Estatico che 5 anni fa ha preso in mano le redini della cucina e ha portato a livelli molto alti la ristorazione di questo hotel di lusso. Leggi l'intera recensione di Lydia Capasso

La pizza di Concettina ai 3 santi, Napoli

La pizza di Concettina ai 3 santi, Napoli

CASA RISPOLI - piazza San Francesco 7, Cava dei Tirreni (Salerno), +39 089 9951261
La cosa che più coinvolge a Casa Rispoli è l'entusiasmo della giovane squadra che ci lavora e l'allegria contagiosa. AlessandroMarco ed Enzo Rispoli sono fratelli e cugini, figli di una famiglia di ristoratori di Cava dei Tirreni. Casa Rispoli è la palestra in cui si esercitano di continuo nel trasmettere con gioia i principi di una cucina che sappia raccontare l'ampia offerta di podotti che la fortunatissima terra campana mette a disposizione. Alessandro è maître e sopratutto sommelier attento e, lasciando da parte la rigida formalità, sa guidare gli ospiti negli abbinamenti con i vini che ricerca e racconta in maniera coinvolgente. Leggi l'intera recensione di Marina Alaimo

CONCETTINA AI 3 SANTI - via Arena alla Sanità 7, Napoli, +39 081 290037
Si può essere pizzaioli d’esperienza anche a 25 anni. Se tra impasti, forni, farine e pale ci si è nati. Ciro Oliva, che oggi gestisce la pizzeria aperta dalla sua bisnonna Concettina nel 1951, non è napoletano, ma è fieramente figlio del Rione Sanità. Nonostante il suo nome e la fama della sua pizza siano da qualche tempo sulla bocca di tutti i ben informati, lui sinora non ha voluto lasciare il quartiere di Napoli dove è nato e che ama in maniera viscerale. Ne è diventato una sorta di nume tutelare ed è impegnato su vari fronti nel suo rilancio. Leggi l'intera recensione di Lydia Capasso 

DA GIGIONE - via Roma 307, Pomigliano d'Arco (Napoli), +39 081 8844599
Definire “Da Gigione” un’hamburgheria è decisamente riduttivo. Certo, gli hamburger non mancano, e sono di chianina, di marchigiana, di suino umbro o di pollo allevato a terra, ma sono solo una piccola parte delle prelibatezze offerte dalla famiglia Cariulo, servite con la stessa cura e la stessa attenzione con cui si porta in tavola un piatto gourmet. La storia dei Cariulo comincia dalla carne. Luigi, conosciuto in paese come Gigione per la mole di un tempo, viene da una famiglia di mediatori di bestiame. Leggi l'intera recensione di Lydia Capasso

Raffaele D'Addio, chef e patron del Foro dei Baroni a Puglianello (Benevento)

Raffaele D'Addio, chef e patron del Foro dei Baroni a Puglianello (Benevento)

FORO DEI BARONI - via Chiesa 6, Puglianello (Benevento), +39 0824 946033
La perfetta assonanza identitaria tra osteria e ristorante entra in scena nella piccola Puglianello, nel florido entroterra che segna il confine tra Caserta e Benevento. Qui, il locale dello chef-patron Raffaele D'Addio, supportato dal fratello Mario, si erge come un avamposto di qualità in una frazione poco avvezza alla ricerca sul fronte gastronomico. Un'idea di ristorazione promossa con polso e mentalità non indifferenti, che riporta in tavola tutte le confortati sfumature evocative tradizionali come patrimonio di usanze culturali. Leggi l'intera recensione di Passione Gourmet

TAVERNA VESUVIANA - via Nuova Saviano 207, San Gennaro Vesuviano (Napoli), +39 081 5286181
Su una salsa fredda di bufala, una sfoglia di pasta sottile avvolge un boccone saporito di baccalà. Il benvenuto parla chiaro: qui il cappelletto ha natali vesuviani. Classe 1977, lo chef Alfonso Crisci, nato sotto il segno del Leone, non manca di forza e di tenacia. La sua Taverna Vesuviana è coerente con la sua natura dinamica ed esploratrice. Curioso e irrequieto, rinnova il suo menu ogni settimana. Perché la natura cambia e si rigenera. E così anche lui. Certamente conserva in carta alcuni suoi vincenti piatti di tradizione, ma la sua indole vivace e sognante lo spinge all'esplorazione continua. Leggi l'intera recensione di Valentina Santonastaso

La squadra di Markus, a San Paolo Bel Sito (Napoli)

La squadra di Markus, a San Paolo Bel Sito (Napoli)

MARKUS - via Ferdinando Scala 94, San Paolo Bel Sito (Napoli), +39 081 18540847
Il nuovo ristorante Markus di Maurizio De Riggi, ubicato all’interno di un palazzo nobiliare dell’Ottocento a San Paolo Belsito, è un luogo non banale, dove già dall’arredo si intuisce la voglia e l’idea di raccontare una storia legata a momenti esperienziali che hanno dato il via alla sua capacità di innovarsi. Cura e attenzione per l’arredo e il design caratterizzano le due sale comunicanti e la piccola cucina a vista, in cui è stato inserito il tavolo dello chef, due posti a sedere per degustare i piatti di Maurizio conversando direttamente con lui. Leggi l'intera recensione di Fosca Tortorelli

JOSE' a Tenuta Villa Guerra - via Nazionale 414, Torre del Greco (Napoli), +39 081 8836298
Altissimi svettano i pini nel viale d'ingresso dell'elegante Villa Guerra, l'unica dimora della borghesia vesuviana dell'Ottocento. Nella primavera del 2017 Domenico Iavarone, campano, devoto e superstizioso, ha scelto di credere all'intero progetto di ristorazione della famiglia Confuorto. Originario di Casavatore, dopo anni di esperienze al fianco di Gennaro Esposito e Oliver Glowig e Capo La Gala, lo chef sceglie un progetto di famiglia e da questo territorio si lascia ispirare. Con garbo ed intelligenza tende la mano alla città rileggendone le abitudini con l'obiettivo di avvicinare la sua cucina ai cittadini. Leggi l'intera recensione di Valentina Santonastaso