A La Locanda degli Eventi, ristorazione di confine

In un'ex caserma Gdf proprio sulla frontiera tra Italia e Svizzera, protagonista da un anno è il giovane Stefano Mattara

07-01-2018

La Locanda degli Eventi a Ronago, proprio sul confine tra Italia e Svizzera

A guardare Google Maps, La Locanda degli Eventi di Ronago (Como) pare proprio divisa in due dal confine italo-svizzero. Da Milano, occorre qualche accorgimento, specie se non si vuole pagare il bollino annuale delle autostrade elvetiche, costa 40 franchi, circa 35 euro: dunque uscire dalla A9 all’ultimo casello, Como Nord, proseguire attraverso la viabilità ordinaria d’oltrefrontiera, passare la dogana rossacrociata di Ponte Faloppia, superare la stessa Locanda che si trova sulla sinistra, ma resa inaccessibile dalla rete di confine che costeggia la strada, quindi rientrare in Italia lasciandosi alle spalle anche il posto di frontiera tricolore (deserto, al nostro passaggio serale), proseguire sulla provinciale 45 per immettersi infine in via dei Prati.

Un piccolo tour vagamente spaesante che rende ancor più lieto l’arrivo. La struttura è accogliente, si tratta di un'ex-caserma della Guardia di Finanza nel cuore della verde Valle dei Mulini, oasi di tranquillità con qualche ambizione d’eleganza: c’è la piscina, ci sono tante sale vetrate che guardano al giardino, così La Locanda è anche luogo ideale per cerimonie ed eventi – fino a 160 coperti - e tale è rimasta a lungo fino a che patron Graziella Pan non ha deciso di puntare al salto di qualità, chiamando in cucina Stefano Mattara, classe 1982 dalla vicina Mozzate, «da piccolo avevo una gran passione per gli animali, così ero destinato o a curarli – diventando veterinario – o a cucinarli».

Stefano Mattara

Stefano Mattara

Buona la seconda, complice prima l’alberghiero di Arona, poi esperienze formative all’Albereta, «sei mesi mentre in cucina c’era Paolo Lopriore» sotto Marchesi, poi il Trussardi alla Scala milanese, Asola con Matteo Torretta e Galileo Reposo sempre in città, fino all’esordio come primo chef al Da Annetta di Capolago (Varese).

Finto uovo di zucca con fondente di formaggi, curry e zenzero

Finto uovo di zucca con fondente di formaggi, curry e zenzero

Mattara ha una bella mano di suo e ha acquisito nel suddetto percorso le qualità proprie del buon professionista. A La Locanda degli Eventi non è chiamato a squadernare meraviglie d’avanguardia: la clientela è al 70% composta da svizzeri che, appena passato la frontiera, s’immergono idealmente nel paese d' 'o sole e richiedono bontà mediterranee o classicità francesizzanti. Lui li accontenta, mettendoci di suo un plus di complessità: così la cucina risulta gradevole, moderatamente creativa, centrata sul gusto, di quella contemporaneità che deve andare per contratto a braccetto con la pienezza del gusto e a volte sconfina – è il caso di dirlo – in eccessi muscolosi. Il risultato è comunque soddisfacente.

La mia sarda in saor

La mia sarda in saor

Risotto alla bufala, gamberi rossi di Mazara, pistacchi e arancia

Risotto alla bufala, gamberi rossi di Mazara, pistacchi e arancia

Interessante – già piuttosto spinta sulle papille - l’entrée, un Finto uovo di zucca con fondente di formaggi, curry e zenzero, mentre davvero ottima è poi La mia sarda in saor, servita nel bulbo svuotato della cipolla. I primi piatti, in porzioni importanti, vanno dagli Gnocchetti con gamberi, salsa di barbabietola e arancia, chips al nero di seppia, ai piacevoli Tagliolini di funghi con tartufo, cipolla cotta nell’aceto rosso e fonduta di Castelmagno, fino al Risotto alla bufala, gamberi rossi di Mazara, pistacchi e arancia, immersione nel Sud più Sud un po’ disequilibrata tra i vari componenti, ma indubbiamente golosa.

Rana pescatrice in verde, cime di rapa, aglio olio e peperoncino, chips di basilico e salsa di bagna càuda

Rana pescatrice in verde, cime di rapa, aglio olio e peperoncino, chips di basilico e salsa di bagna càuda

Quaglia confit con la sua demi glace, finferli al rosmarino, purea di patate e alga nori

Quaglia confit con la sua demi glace, finferli al rosmarino, purea di patate e alga nori

Crema chiboust al cioccolato, pera allo zafferano e gelato di fiordilatte

Crema chiboust al cioccolato, pera allo zafferano e gelato di fiordilatte

Più convincenti la Rana pescatrice in verde, cime di rapa, aglio olio e peperoncino, chips di basilico e salsa di bagna càuda (bisognerebbe semmai lavorare di sottrazione) e la Quaglia confit con la sua demi glace, finferli al rosmarino, purea di patate e alga nori. Finale dolce di livello con Tiramisù caldo con zabaione, avvolgente, e Crema chiboust al cioccolato, pera allo zafferano e gelato di fiordilatte.

Il locale ha in carta anche una quindicina di pizze, l’intenzione è presto di proporne una versione gourmet.


La Locanda degli Eventi
via Dei Prati, 55 - Ronago (Co)
Tel. +39 031 980197
lalocandadeglieventi.com
Aperto tutti i giorni
Prezzi medi: antipasti 9 euro, primi 16, secondi 22, dolci 6
Menu degustazione a 50 euro


Rubriche

Carlo Mangio

Gita fuoriporta o viaggio dall'altra parte del mondo?
La meta è comunque golosa, per Carlo Passera