IG2015 - programma

Ricette

Pane, burro salato & lampone
Crema di riso alla parmigiana con salsa alla barbabietola rossa
4.0 Tutto cominciò
Zucca
"Entré" deliziosa di wasabi e pompelmo
"Risotto" di seppie
...una semplice insalata
A modo dell’insalata…
Cetriolo in acqua di pomodoro, anguria saltata e menta al kefir, cardamomo e ananas
Acqua
Affresco mediterraneo
Cagliata di cioccolato bianco, cremoso di caffè, croccante di noce e“spugna” di limone.
Agnello sambucano cotto arrosto, formaggio fresco di capra e bietole
Agrumi&crostacei
Tartare di scampi e il suo gelato, puzzle di agrumi
Assoluto di cipolle con zafferano e Grana Padano
Baccalà all’Anconetana
Barbabietola
Bicchiere all'acqua di mela verde
(da mangiare)
Bollito Misto (non bollito)
Bonito parterre
Caffè&zabaione
Fondente caldo di caffè e gelato allo zabaione di Vinsanto e Cantuccini.
Cagliata di latte di pecora e fieno condita con foglie bruciate di felce, zucca glassata in uno sciroppo non dolce

Sfida all'ultimo pesto

Domenica al Roma Food&Wine si terrà l'ottava gara eliminatoria del Campionato Mondiale

Roberto Panizza, a sinistra nella foto, applaude Alfonsina Trucco, 85enne di Montoggio, nell'entroterra genovese. E' stata lei la vincitrice dell'ultimo Campionato del Mondo di Pesto Genovese al Mortaio, che si è tenuta a marzo di quest'anno nel Palazzo Ducale di Genova. L'ideatore del Campionato ci racconta in questa intervista l'organizzazione delle fasi eliminatorie, che accompagneranno la competizione alla prossima finale, nel 2016. Il prossimo appuntamento è alle 11 di domenica 30 novembre, al Roma Food&Wine Festival

Roberto Panizza, a sinistra nella foto, applaude Alfonsina Trucco, 85enne di Montoggio, nell'entroterra genovese. E' stata lei la vincitrice dell'ultimo Campionato del Mondo di Pesto Genovese al Mortaio, che si è tenuta a marzo di quest'anno nel Palazzo Ducale di Genova. L'ideatore del Campionato ci racconta in questa intervista l'organizzazione delle fasi eliminatorie, che accompagneranno la competizione alla prossima finale, nel 2016. Il prossimo appuntamento è alle 11 di domenica 30 novembre, al Roma Food&Wine Festival

Leggi | 28-11-2014 | Niccolò Vecchia | Primo piano

E io...speriamo che me la cavo

Seconda ricetta dal Premio Birra Moretti Grand Cru: un dolce che sembra un piatto di pasta

Questo piatto, presentato da Maurizio De Riggi, chef del Markus di San Paolo Bel Sito (Napoli) alla finale della quarta edizione del Premio Birra Moretti Grand Cru, gioca con la percezione del commensale. Facendo pensare a un primo piatto, per poi stupire con l'abbinamento tra pomodorini datterini, fragole e cannella

Questo piatto, presentato da Maurizio De Riggi, chef del Markus di San Paolo Bel Sito (Napoli) alla finale della quarta edizione del Premio Birra Moretti Grand Cru, gioca con la percezione del commensale. Facendo pensare a un primo piatto, per poi stupire con l'abbinamento tra pomodorini datterini, fragole e cannella

Leggi | 28-11-2014 | Identità Golose | A tutta birra

Un patrimonio da difendere

Da gennaio 2014 in Spagna una nuova normativa sul Jamón protegge la qualità del prodotto

Scegliere un Jamón Ibérico da qualche mese è più facile, grazie alle nuove regole introdotte a gennaio 2014. Sono quattro le classificazioni ufficiali certificate dalle associazioni che controllano la Denominación de Origen: De puro Iberico 100 de bellota (contrassegnato da un braccialetto nero), De bellota (braccialetto rosso, come il prosciutto in questa foto), De cebo de campo (braccialetto verde), De cebo (bianco)

Scegliere un Jamón Ibérico da qualche mese è più facile, grazie alle nuove regole introdotte a gennaio 2014. Sono quattro le classificazioni ufficiali certificate dalle associazioni che controllano la Denominación de Origen: De puro Iberico 100% de bellota (contrassegnato da un braccialetto nero), De bellota (braccialetto rosso, come il prosciutto in questa foto), De cebo de campo (braccialetto verde), De cebo (bianco)

Leggi | 27-11-2014 | Niccolò Vecchia | Dal Mondo

I 200 super-vini del Food&Wine

All'Eataly di Roma da sabato una tre giorni dedicata anche alla migliore enologia

Ottimi vini e grandi chef: il binomio vincente del Roma Food & Wine Festival, in programma all'Eataly capitolino da sabato a lunedì prossimi

Ottimi vini e grandi chef: il binomio vincente del Roma Food & Wine Festival, in programma all'Eataly capitolino da sabato a lunedì prossimi

Leggi | 27-11-2014 | Identità Golose | Primo piano

Intorno al critico

Marco Bolasco: fortune, svantaggi e opportunità di un cronista gastronomico della mia generazione

Marco Bolasco, classe 1973, vive a Roma e lavora a Firenze e Torino. Direttore dell’enogastronomia in Giunti e direttore editoriale di Slow Food, scrive su Repubblica e ha ripreso a farlo sul suo blog Cibario (foto www.consorzio-viniabruzzo.it)

Marco Bolasco, classe 1973, vive a Roma e lavora a Firenze e Torino. Direttore dell’enogastronomia in Giunti e direttore editoriale di Slow Food, scrive su Repubblica e ha ripreso a farlo sul suo blog Cibario (foto www.consorzio-viniabruzzo.it)

Leggi | 26-11-2014 | Marco Bolasco | Dall'Italia
Grana Padano Home
S.Pellegrino Home sopra indice
Birra Moretti Home
Lavazza Home
Monograno Felicetti Home
Petra Molino Quaglia Home
Fipe congresso Ebnt Congresso jobmatch - congresso Host home