Identità Golose 2016 - programma
Identità Golose 2016 - iscrizioni

Ricette

Pane, burro salato & lampone
Crema di riso alla parmigiana con salsa alla barbabietola rossa
4.0 Tutto comincị
Zucca
Cannelloni di capriolo e cagliata con crema di cipolla e birra
Fonduta di zucca gialla, quaglia e caffè
A modo dell’insalata…
Cetriolo in acqua di pomodoro, anguria saltata e menta al kefir, cardamomo e ananas
Fibre di melanzana al forno alla liquirizia su yogurt d’olio da ulivo millenario
Bonito parterre
Pietra lunare
Friscura aruci
Il tempo del riposo
Fettuccine di palmito pupunha alla carbonara
Nuvola di mentuccia con asparagi e sesamo
Tortino di cioccolato con bietole, yogurt e agrumi
Ostriche, barbabietola rossa e limone confit
Vellutata di sedano, tartufo nero e fonduta di formaggio
Gnocchi morbidi di polenta con battuta di manzo e salsa di mandorle
Gnocchi morbidi di ricotta con cotechino e lenticchie
Tortelli di erbe nel doppio ristretto

La 'prima' di Identità di Gelato

Nel programma di Identità Milano 2016 anche una mattinata dedicata alla cultura della gelateria

Tra meno di un mese, domenica 6 marzo, si aprirĂ  la dodicesima edizione di IdentitĂ  Golose Milano (qui il programma completo del Congresso). Proprio durante la prima mattinata di lavori una delle sale ospiterĂ  un focus sul gelato, con quattro lezioni speciali moderate da Roberto Lobrano

Tra meno di un mese, domenica 6 marzo, si aprirà la dodicesima edizione di Identità Golose Milano (qui il programma completo del Congresso). Proprio durante la prima mattinata di lavori una delle sale ospiterà un focus sul gelato, con quattro lezioni speciali moderate da Roberto Lobrano

Leggi | 11-02-2016 | Niccoḷ Vecchia | Primo piano

Fontegro, Kiev chiama il mondo

Seconda edizione in Ucraina di un evento che vuol catturare l'attenzione su una cucina ai primi passi

Foto ricordo, lo scorso 3 febbraio, al termine della seconda e conclusiva giornata di Fontegro 2016 a Kiev. Da sinistra verso destra, sorridono contenti Franco Aliberti, la slovena Ana Ros, una delle due organizzatrici, Ekaterina Avdeyeva, quindi Cristina Bowerman, l’altra curatrice del congresso, Anna Zelenokhat, e infine Davide Scabin. Appuntamento al 2017

Foto ricordo, lo scorso 3 febbraio, al termine della seconda e conclusiva giornata di Fontegro 2016 a Kiev. Da sinistra verso destra, sorridono contenti Franco Aliberti, la slovena Ana Ros, una delle due organizzatrici, Ekaterina Avdeyeva, quindi Cristina Bowerman, l’altra curatrice del congresso, Anna Zelenokhat, e infine Davide Scabin. Appuntamento al 2017

Leggi | 10-02-2016 | 12:00 | Paolo Marchi | Affari di Gola di Paolo Marchi

Solo una Margherita?

Quali sono le birre migliori da accostare alla regina delle pizze? I consigli di Lorenzo Pillon

Seconda uscita per la nostra nuova rubrica in cui esploriamo le possibilitĂ  di un abbinamento particolare e non sempre semplice, tra vino, o birra, e pizza

Seconda uscita per la nostra nuova rubrica in cui esploriamo le possibilità di un abbinamento particolare e non sempre semplice, tra vino, o birra, e pizza

Leggi | 10-02-2016 | Lorenzo Pillon | Bere pizza

50 sfumature di un maître

Dall'ingresso del cliente alla motivazione dello staff. I segreti del mestiere di Nicola Ultimo

Nicola Ultimo, restaurant manager del Vun, l'insegna con una stella Michelin del Park Hyatt di Milano. Nato a Bari nel 1971, ha lavorato in Inghilterra, Francia e Svizzera. Inizia come commis nel 1986, e poi fa esperienza come chef de rang, head waiter, sommelier e assistant restaurant manager all'interno di diversi hotel e strutture ricettive della ristorazione

Nicola Ultimo, restaurant manager del Vun, l'insegna con una stella Michelin del Park Hyatt di Milano. Nato a Bari nel 1971, ha lavorato in Inghilterra, Francia e Svizzera. Inizia come commis nel 1986, e poi fa esperienza come chef de rang, head waiter, sommelier e assistant restaurant manager all'interno di diversi hotel e strutture ricettive della ristorazione

Leggi | 09-02-2016 | 17:00 | Nicola Ultimo | In sala

Made in California, Italy

Maico Campilongo narra come rifornisca di ottimi prodotti "italoamericani" il suo locale di Palo Alto

Maico Campilongo, a destra, con lo chef pugliese Krystian D'Angelo. Insieme al fratello di Maico, Franco, sono i protagonisti di una storia di successo, quella del ristorante-pizzeria TerĂºn di Palo Alto, California. La vicenda perĂ² pone un problema: come approvvigionarsi di prodotti italiani di qualitĂ  (specie di quelli freschi, o l'importazione dei quali è difficoltosa) sulla West Coast? La risposta è...

Maico Campilongo, a destra, con lo chef pugliese Krystian D'Angelo. Insieme al fratello di Maico, Franco, sono i protagonisti di una storia di successo, quella del ristorante-pizzeria Terún di Palo Alto, California. La vicenda però pone un problema: come approvvigionarsi di prodotti italiani di qualità (specie di quelli freschi, o l'importazione dei quali è difficoltosa) sulla West Coast? La risposta è...

Leggi | 09-02-2016 | 09:00 | Maico Campilongo | Dal Mondo
Grana Padano Home
S.Pellegrino Home sopra indice
Lavazza Home
Birra Moretti Home
Monograno Felicetti Home
Petra Molino Quaglia Home
Berto's Coldline home Caraiba Host home Carta di Milano