Pizza con capesante e purea di ceci

Andrea Mattei

INGREDIENTI

Per l’impasto
6500 g farina tipo 1
500 g farina “tutto il chicco”
2000 g massa gelatinizzata
250 g lievito madre
4950 g acqua
150 g sale

Per il condimento di una pizza
10 capesante con corallo
150 g ceci
1 dl salsa al vino rosso
1 rametto di rosmarino
1 testa d’aglio
1 rametto di rosmarino
2 dl olio extravergine toscano
Pepe nero in grani
Sale
 

PROCEDIMENTO

Per l’impasto
Portare a ebollizione 1,5 kg acqua e versare sopra 500 g di farina “tutto il chicco”. Frullare il composto affinché non si formino grumi e abbattere a 18°C.
Versare nella macchina il 50% della farina tipo 1, aggiungere l’acqua a filo (circa il 70% della farina), impastare per 5 minuti e fare un fermo macchina di 15 minuti. Nel frattempo sciogliere 250 g di lievito madre in 500 g di farina e 500 g di acqua.
Trascorsi i 15 minuti, aggiungere il composto di lievito madre all'impasto insieme al resto della farina e al resto dell'acqua e far girare per 5 minuti.
Aggiungere adesso il composto gelatinizzato, dividendolo in 4 parti, a intervalli di 4 minuti l'uno dall'altro per un totale di circa 15 minuti di durata. Alla fine inserire il sale e impastare ancora 5 minuti.
Lasciare riposare la massa per circa 30 minuti. Successivamente formare le palline da circa 260 g l’una.
Lasciar riposare per circa 24 ore a temperatura ambiente. Stendere a mano con un diametro di circa 20 cm. Aggiungere il fiordilatte e infornare.
 

Per il condimento della pizza
Pulire le capesante dal guscio e dal corallo, passarne quattro al pacojet insieme al rosmarino sfogliato e congelarle con la pellicola a forma di rotolo. Successivamente tagliarle sottili con l’affettatrice e essiccarle a 60°C per 4 ore circa ottenendo delle chips.
Essiccare il corallo a 60°C e frullarlo per ottenere una polvere.
Grigliare le restanti capesante e marinarle per almeno 12 ore con olio extravergine di oliva, aglio, rosmarino e pepe nero in grani.
Cuocere i ceci precedentemente ammollati per 24 ore in acqua salata con degli spicchi d’aglio, scolare e frullare ottenendo una purea liscia e omogenea.

Tagliare la pizza a spicchi e montare su ogni spicchio i vari ingredienti, condire con la salsa al vino rosso, l’olio a crudo e la polvere di corallo.
 

Clicca qui per leggere il profilo dello chef

Andrea Mattei
La Magnolia dell'Hotel Byron

Clicca qui per leggere la ricetta

Gnocchi di patate rosse all’olio extravergine d’oliva in pepata di cozze
Ricetta presentata a
Identità Milano 2010

Clicca qui per leggere la ricetta

Raviolo all’olio extravergine d’oliva al cacio e pepe di ricciola
Ricetta presentata a
Identità Milano 2010

Clicca qui per leggere la ricetta

Focaccia con mortadella di Bologna, granella di pistacchi, formaggio fresco e senape in foglie
Ricetta presentata a
Identità Milano 2013