Gnocco di seppia con crema di finocchio bianco, tartufo estivo e carbone di nero di seppia

Pino Cuttaia

INGREDIENTI

200 g finocchio pulito e mondato
50 g patata pelata
50 g cipolla bianca
50 g olio extravergine d’oliva
1 peperoncino di cayenna
20 g tartufo estivo
500 g seppia

PROCEDIMENTO

Per la crema di finocchio, tagliare la cipolla a julienne e soffriggere lentamente con olio extravergine d’oliva. Aggiungere la patata tagliata a cubetti, il finocchio e il peperoncino. Aggiungere l'acqua fino a copertura e farla cuocere. Frullarla.

Pulire le seppie tenendo da parte il nero. Utilizzare il nero di seppia facendolo essiccare in forno a 60°C per 30 minuti. Utilizzare la parte dorsale della seppia: tritandola a coltello si formerà una palla appiccicosa con la quale formare, attraverso l'aiuto di due cucchiai, delle chenelle. Spadellarle in un filo d’olio fino a dorarle leggermente.

Versare la crema di finocchio in un piatto fondo, appoggiarvi sopra le chenelle di seppia. Aggiungere le lamelle di tartufo e spolverarvi sopra il carbone ottenuto dal nero di seppia essiccato.

LEGGI LA SCHEDA
Clicca qui per leggere il profilo dello chef

Pino Cuttaia

Clicca qui per leggere la ricetta

Cannolo di melanzana perlina in pasta croccante, ricotta, pomodorino e Ragusano DOP
Ricetta presentata a
Identità Milano 2012