Doppio raviolo farcito di maialino di razza Mora Romagnola cotto allo spiedo e burrata con salsa al Grana Padano, salsa di arrosto e timo

Riccardo Monco e Annie Féolde

INGREDIENTI

1 spalletta di maialino di razza Mora Romagnola di 400 g circa
30 g cipolla tritata finemente
2 dl brodo di maiale
200 g burrata
50 g Grana Padano
30 g panna fresca
2 rametti di timo fresco
20 g salsa di arrosto
500 g pasta (realizzata con 500 g farina “00” e 6 rossi d’uovo)
sale, pepe e olio extravergine d’oliva toscano selezione Giorgio Pinchiorri
 

PROCEDIMENTO

Cuocere lentamente allo spiedo la spalletta di maialino per circa 30 minuti, disossarla e tagliarla a pezzetti. In una padella con un poco olio lasciar cuocere la cipolla tritata per alcuni minuti e bagnare con il brodo, unire la spalletta e cuocere il tutto per circa un’ora finché la carne del maialino non sarà molto cotta. Tritare al mixer e lasciare riposare.

Tritare la burrata nel mixer, pressarla e lasciarla riposare. Per la salsa far ridurre la panna di un terzo, aggiungervi il Grana Padano, mescolare bene e tenere da parte. Stendere la pasta molto sottilmente e confezionare i ravioli riempiendoli con la farcia di maialino e con la farcia di burrata preparata precedentemente.

Cuocere i doppi ravioli in abbondante acqua salata, scolarli e adagiarli nel piatto. Terminare con la salsa di Grana Padano, il sugo di arrosto, qualche puntina di timo e alcune gocce di olio extra vergine d’oliva.
 

Clicca qui per leggere il profilo dello chef

Riccardo Monco e Annie Féolde
Enoteca Pinchiorri