Crème brûlée di baccalà

Francesco Sposito

INGREDIENTI

400 g di baccalà mollato
½ l di latte
3 uova
240 g di panna fresca
300 g di fagioli
100 g di zucchero
150 g di rapa rossa
4 peperoni “cusch”

PROCEDIMENTO

Dopo aver messo a bagno i fagioli, cuocerli con poco brodo vegetale a filo, uno spicchio di aglio e una foglia di alloro. Scolarli al dente. Raffreddarli e privarli della buccia. Dividere l'ottenuto in 3 parti. Con una parte fare delle piccole polpettine, un'altra disidratarla in forno per ottenere successivamente una polvere. Alla restante terza parte unire un cucchiaio di farina, stenderla su un Silpat e cuocere in forno a 130°C per 7 minuti così da ottenere una sfoglia croccante da sistemare successivamente nel piatto a mo’ di cracker.

Cuocere il baccalà nel latte per 3 minuti dopo che lo stesso ha preso a bollire. Scolarlo e raffreddarlo. Privarlo delle lische e passarlo nel cutter. In un frullatore unire 150 g di baccalà, due rossi d'uovo, uno intero e 240 g di panna fresca. Versare il composto ottenuto in quattro ovaline a barchetta, impellicolarle e adagiarle su una Gastronorm con relativo Silpat e infornare a vapore termostatato 92°C per 13 minuti.

Finalizzazione
Spolverare sulla crema ottenuta della polvere di peperoni “crush” e fiammeggiare con un cannello. Adagiarvi sopra le polpettine di fagioli infarinate e fritte, i cracker e dei sottilissimi fili di caramello al peperoncino fatti passare e raffreddare nella polvere di fagioli precedentemente ottenuta. Decorare il tutto con qualche foglia di menta.
LEGGI LA SCHEDA
Clicca qui per leggere il profilo dello chef

Francesco Sposito

Clicca qui per leggere la ricetta

L’uovo apparente
Ricetta presentata a
Identità Milano 2009

Clicca qui per leggere la ricetta

Pasta e fagioli con emulsione di cozze
Ricetta presentata a
Identità Milano 2012

Clicca qui per leggere la ricetta

Pasta e piselli
Ricetta presentata a
Identità Milano 2012