Grandi novitÓ a Care's, dal 14 al 17 gennaio in Alta Badia

09-01-2018

Dopo il successo delle due precedenti edizioni, Alta Badia e Salina, Care’s torna dal 14 al 17 gennaio 2018 in Alto Adige. Si allarga il raggio d’azione con la presenza di chef internazionali (39 da 14 nazioni e 4 continenti), professionisti della ristorazione, giornalisti e imprenditori, sensibili al tema etico, sempre più condiviso anche dalle grandi realtà del settore. Tre giorni di appuntamenti nei quali il confronto su sostenibilità̀, cura del territorio, tutela dell’ambiente e soprattutto etica – insieme a una serie di nuove attività - sarà ancora una volta un’interessante opportunità di formazione.

In uno scenario unico al mondo e circondati dalle suggestive vette dell’Alta Badia, durante 3 intense giornate di lavoro il cibo diventerà il pretesto per approfondire un pensiero e sottoscrivere una filosofia. Gli hotel di San Cassiano, La Villa e Corvara, saranno la “location diffusa” dell’evento. Come headquarter il prestigioso Hotel Rosa Alpina col ristorante St. Hubertus, guidato da Norbert Niederkofler. Non mancheranno i tradizionali luoghi in quota, come il Piz Boè Alpine Lounge e per la prima volta il Rifugio Luigi Gorza di Porta Vescovo, dove gli ospiti parteciperanno a gala dinner, pranzi in alta quota, gite panoramiche, masterclass di cucina (per questa edizione aperte al pubblico) e soprattutto ai Care’s Talks powered by Vodafone, il momento più significativo dell’intero evento.

Norbert Niederkofler all'edizione estiva di Care's

Norbert Niederkofler all'edizione estiva di Care's

Se nelle scorse edizioni le realtà più piccole come i ristoranti (tra i contributi, la sostenibilità “lavorativa” dello stellato Relæ a Copenaghen o il “chilometro buono” coniato da Corrado Assenza per la sua pasticceria Caffè Sicilia di Noto) erano state le protagoniste dei convegni, la winter edition 2018 di Care’s sposta il proprio focus su larga scala, con l’obiettivo di mostrare come e perché anche le aziende multinazionali – alcune delle quali hanno a ragione scelto di sostenere negli anni Care’s – sono impegnate in progetti etici e sostenibili.

A questo proposito martedì 16 gennaio, nell’ambito della giornata dedicata ai Care’s Talks, verrà dato spazio ad alcune delle aziende main sponsor per raccontare il loro contributo, la mission etica e il motivo del supporto a Care's. Complementari ai convegni saranno gli appuntamenti gastronomici in cui la sostenibilità viene raccontata ai fornelli mediante ricette etiche. Quattro le masterclass in programma, quest’anno aperte per la prima volta al pubblico con prenotazione.

La rosa degli chef internazionali si ritroverà in Alta Badia per confrontarsi e condividere con i colleghi le diverse opinioni sul tema della sostenibilità nel proprio mestiere, tra piacere e anche tanto divertimento. Uno chef in particolare sarà molto atteso: Mitsuharu Tsumura, lo chef del Maido a Lima, appena insignito del premio come migliore ristorante dei Latin America's 50 Best Restaurants e con lui Leonor Espinosa, chef colombiana di Bogotà del Leo Cocina y Cava, dichiarata Best Female Chef per il Sud America nonché fondatrice di Funleo, fondazione che si occupa di tutelare le più antiche tradizioni della cucina colombiana.