Le Strade della Mozzarella in viaggio a Paestum tra qualità e quantità

17-04-2017

Decima edizione, mercoledì e giovedì prossimi, il 19 e 20 aprile, delle Strade della Mozzarella, il congresso di cucina organizzato a Paestum in provincia di Salerno da Barbara Guerra e Albert Sapere al Savoy Beach Hotel. Tema di questa edizione Qualità e Quantità, che a livello più terra terra va inteso come “lì paghi poco e mangi tanto”, cosa che in Italia abbiamo esasperato al massimo, piuttosto che il suo opposto “spendi tanto e mangi poco”, eterna accusa all’alta cucina, quasi sempre a priori.

Ma a Paestum il concetto è sviluppato in maniera più ampia come è spiegato nella presentazione: «Sino a che punto qualità e quantità possono andare a braccetto nella ristorazione d’autore? E’ possibile replicare in Italia i modelli internazionali di ristoranti Fine Dining con servizi da cento persone? Oppure il Belpaese è destinato ad orientarsi, nella maggior parte dei casi, verso pochi coperti e le continue rincorse al punto di pareggio? Quanto conta la percezione che il pubblico ha della ristorazione d’autore per rispondere a questa domanda?

«L’Italia è pronta ad entrare in maniere massiccia nei ristoranti di qualità oppure il “si mangia poco e costa tanto” sarà ancora per molto tempo il mantra dominante? Quanto il lavoro di ricerca sulle tecniche e le tecnologie, collegate ai grandi numeri, è importante per migliorare a tutti i livelli la proposta della ristorazione in Italia?

«Il tema di LSDM 2017 vuole aprire un dibattito per capire se i grandi numeri vanno a discapito della qualità o se, invece, qualità e quantità possono coesistere in una stessa impresa».

Qui il programma della prima giornata e qui quello della seconda, impossibile elencare tutti i momenti e tutti i relatori. Info info@lsdm.it.