Quella vecchia casa in Montenegro

A Podgorica per scoprire Stara Kuca, una tana di buona cucina a base di carne, nel pittoresco paese dell'ex Jugoslavia

08-07-2017

Stara Kuca a Podgorica, telefono +382.069.030204, cucina piacevole in Montenegro

Il Montenegro questo sconosciuto. E questa volta non stiamo parlando del noto amaro italiano che salva le vita di molti dispersi nella pubblicità televisiva, ma del piccolo e pittoresco Stato balcanico, affacciato sulle rive dell’Adriatico. Una destinazione certamente non classica, ma molto amata per chi cerca l’avventura, i paesaggi mozzafiato e la natura un po’ selvaggia.

Meno, verrebbe da dire, per chi invece va alla scoperta della cucina locale, che risulta essere ancora un po’ grezza e legata alle influenze dei Paesi limitrofi, oppure alla semplice proposta della materia prima migliore che offre il territorio, senza troppe complicazioni o giochi estetici. La praticità e il piatto pieno sono da queste parti valori che da soli allargano il sorriso del cliente che si è accomodato al tavolo. Ma qualche buon indirizzo cui affidarsi c’è, soprattutto dalle parti di Podgorica, la capitale. Una premessa però è doverosa, il Montenegro è uno Stato di convinti carnivori e amanti delle verdure grigliate, che rimangono le preparazioni imperdibili e migliori cui affidarsi, quasi sempre. Il pesce invece difficilmente arriva fresco dal mare ed è quasi sempre congelato.

Carne di ogni genere e taglio

Carne di ogni genere e taglio

Per una full immersion classica nella cucina locale c’è però un ristorante davvero interessante, nella periferia di Podgorica (lo si raggiunge comodamente in taxi in un quarto d’ora), che racchiude il passato e il presente della cucina montenegrina. Si chiama Stara Kuca (ovvero Vecchia Casa) ed è a tutti gli effetti un'istituzione locale, nonché uno dei luoghi prediletti, viste le dimensioni, per l’organizzazione di eventi, matrimoni e feste. Basti pensare che tra posti all’interno di diverse sale e la terrazza estiva, qui si superano i 500 coperti!

Nonostante questo, il servizio al singolo tavolo è decisamente curato e attento, e la sosta in una delle sale caratterizzate da un grande fuoco centrale che riscalda l’ambiente (e nei tempi antichi serviva da forno), risulta un’esperienza estremamente piacevole. Così come curiosa è l’architettura del luogo, che ricorda certi antichi borghi, con la chiesa, i balconi, la torre dell’orologio, in una replica della vecchia città di Podgorica.

Cosa arriva al tavolo? Semplice, il prosciutto affumicato Njegushi, un vanto locale, la carpa marinata, imponenti selezioni di carni (dall’agnello al vitello fino alla pecora grigliata), le ottime di carni di Durmitor, località del nord del Paese che offre anche gustosi formaggi e prosciutti, le carne alla Karadjordje, ovvero un roll impanato di vitello o maiale, ripieno di kaymak (crema di latte di origine turca) e inondato di patate e salsa tartara. Scaloppine, medaglioni, capretti, polli e tacchini. Tutta la carne che immaginate qui si materializza in qualità e quantità.

Paesaggi pittoreschi

Paesaggi pittoreschi

Certo, l’influenza italiana si fa sentire e nel menu compaiono come per incanto i risotti, le tagliatelle e la pasta alla carbonara, ma non è il caso di approfondire. Qui da Stara Kuca si viene come detto per le ottime carni e per le succulenti verdure grigliate, come difficilmente capita di incontrarne. Il tutto può essere innaffiato dai vini montenegrini, anche questi tutt’altro che trascurabili, soprattutto per quanto riguarda l’uva rossa. Planta×e è la cantina più rinomata e il suo Vranac è una versatile e affidabile indicazione di origine geografica sin dal 1977.

Stara Kuca
Iva Andrica br, 5 – Zagorič
Podgorica, Montenegro
+382.069.030204


Rubriche

Spotti e mangiati

Le insegne, i sapori e le personalità cucinanti d'Europa, viste da Gualtero Spotti